Se n’è andato a 88 anni uno dei registi più garbati e meno pacificati del nostro audiovisivo, Ugo Gregoretti. Natali a Roma il 28 settembre del 1930, battesimo televisivo con il documentario La Sicilia del Gattopardo nel 1960, e poi il cinema, il teatro (diresse anche lo Stabile di Torino), la lirica, la letteratura e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Caduta pigne, la monnezza e le ciabatte: che Strega di M

prev
Articolo Successivo

L’Ultimo dei giovani cantautori che ancora riempiono gli stadi

next