Entro la fine del mese, nel giro di dieci giorni, l’Iran supererà il limite di scorte di uranio fissato dall’accordo sul nucleare del 2015 e finora rispettato alla lettera. Questo non significa che l’Iran sarà in grado di produrre l’atomica in tempi brevi né che la produrrà, ma prova, piuttosto, che la politica di massima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Gli avvocati e le richieste d’asilo: “Sistematico rigetto dei ricorsi e stranieri condannati alle spese”

prev
Articolo Successivo

Bibi inaugura Trump City: è una città che non esiste

next