Con i se e i ma non si fa la storia, nemmeno quella del cinema. Chissà però che ne sarebbe stato della famigerata scena con il burro di Maria Schneider e Marlon Brando in Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci o del cunnilingus di tredici minuti ricevuto – complici le pressioni del regista e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Emanuele Severino: “Come fu che Martin Heidegger studiò la mia tesi di laurea”

prev
Articolo Successivo

“Pur di giocare a pallone, mi sta bene anche l’Islanda”

next