Paragrafi scarni, indicazioni generiche, pochi numeri, nessuna previsione di strumenti finanziari su come raggiungere gli obiettivi indicati: così si presentano i programmi dei partiti politici – soprattutto quelli della destra, Lega in testa – per le elezioni Europee alla voce “ambiente”, con particolare riferimento al cambiamento climatico. Una triste contraddizione se si pensa che, secondo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La Lega non ha un programma. Ecco cosa c’è in quelli degli altri

prev
Articolo Successivo

Macerie, soldi e cantieri fermi. Tutti alle urne contro Pirozzi

next