“Ila, sei felice?”. Lo chiede Stefano Cucchi alla sorella Ilaria un paio di settimane prima di morire. Voleva sempre sapere se fosse serena, se stesse bene, lui che era “una persona fragile, caduto nel mondo della droga”. A raccontarlo è Ilaria nel documentario Stefano Cucchi: la seconda verità, scritto da Giuseppe Scarpa e Stefano Pistolini, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“PerdiSalvini”, continua il nostro concorso. La protesta dei balconi anche in dialetto

prev
Articolo Successivo

La storia del signor Capecchi promosso perché “non lavorò”

next