“Massacrato dal vigilantes il clochard che dormiva”

Roma, arrestato un agente privato che il 2 aprile al Policlinico Umberto I, rifugio di molti senzatetto, ruppe la testa a uno di loro con l’estintore
“Massacrato dal vigilantes il clochard che dormiva”

“Non c’è cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo”. Con questa frase Alessio Rizzuti, 40 anni, guardia giurata in servizio presso il Policlinico Umberto I di Roma, si presentava sui social network. “La mia personalissima uniforme” da “uomo nero”, scriveva lui, per l’ironia dei colleghi. Alla fine, “cattivo” potrebbe essere diventato davvero. Almeno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.