Ha sfiga, Annalisa Chirico. S’impegna come una matta per replicare a Milano, il 7 maggio, l’adunata di “garantisti” già celebrata a Roma, e proprio la mattina della rimpatriata scattano le manette della nuova Tangentopoli, oltre novanta indagati, più di quaranta arrestati, gare truccate, un fiume di mazzette, politici che si vendono a imprenditori spregiudicati e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Creò un sistema illecito”. Montante prende 14 anni

prev
Articolo Successivo

Depistaggi, l’Arma chiede di costituirsi parte civile

next