Sulla norma “taglia debito” di Roma, su cui va in scena l’ennesima crisi gialloverde, si finisce con una lite fino a notte fonda e l’ipotesi di un nuovo rinvio. Ma l’ultimo strappo si consuma con un blitz di Matteo Salvini che travolge i 5Stelle e fa infuriare il premier Giuseppe Conte prima ancora che inizi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La cattiveria

prev
Articolo Successivo

Ripicche, finte e troppa tattica. L’ultima sfida sull’addio di Siri

next