Il reparto si divide in due per raddoppiare i primari

Ostia - L’ex struttura operativa complessa del Grassi “spacchettata” in due Unità semplici gestite dal vincitore del concorso e dal secondo arrivato
Il reparto si divide in due per raddoppiare i primari

Una poltrona per due o meglio due poltrone per due unità operative anziché una. Non è uno scioglilingua, ma lo strano spacchettamento e depotenziamento dell’Unità operativa complessa (Uoc) di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Grassi di Ostia (Roma). Un caso sui generis, dal momento che, normalmente, in tutti i nosocomi italiani esiste una singola Unità operativa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.