Viene prima il consenso elettorale o la propaganda televisiva? Chissà, ormai sono dettagli. Matteo Salvini è già il presidente del Consiglio per i telegiornali dei canali pubblici e privati, tranne per i nostalgici Tg4 e Studio Aperto che onorano la memoria politica di Silvio Berlusconi. Come svelano le statistiche dell’Autorità di garanzia per le comunicazioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“La via della Seta c’è già, meglio essere pronti”

prev
Articolo Successivo

Freccero va a processo (e si difende)

next