Jiro Taniguchi è venerato come il maestro manga più amato dagli occidentali soprattutto per la sua produzione della maturità, che ora, a due anni dalla sua morte, Panini Comics sta ristampando: storie raffinate, dove succede poco o pochissimo, stati d’animo riassunti in un solo segno, in una minuscola differenza tra una vignetta e l’altra. Ne […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’erotismo non è mai stato così charmant

prev
Articolo Successivo

I destini incrociati delle donne che lottano

next