Lupi Neri, Combat 18: com’è triste la Francia antisemita

L’odio - Svastiche e scritte come “Shoah blabla” su tombe e negozi: il nemico per i neonazi è sempre l’ebreo e Lione è diventata “capitale” dell’estrema destra
Lupi Neri, Combat 18: com’è triste la Francia antisemita

Chi ha profanato le tombe del cimitero ebraico di Quatzenheim, in Alsazia, ricoprendole di svastiche, ha lasciato su una tomba una scritta blu in alsaziano: “Elsassisches Schwarzen Wolfe”, i Lupi neri alsaziani. È il nome di un gruppo autonomista radicale che fu molto attivo nella regione tra il 1976 e il 1981. La maggior parte […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.