Mose, salvata dalla prescrizione ma non dalle motivazioni: dovrà pagare le tasse sulle tangenti

Mose, salvata dalla prescrizione ma non dalle motivazioni: dovrà pagare le tasse sulle tangenti

Un celebre aforisma rende certe, nella storia della civiltà, soltanto la morte e le tasse. Se della prima non vi è bisogno di conferme, sulla perseveranza del sistema fiscale arriva ulteriore garanzia da Venezia, dove Giovanna Piva, ex presidente del Magistrato alle Acque indagata nello scandalo Mose, ha da poco saputo di dover aggiungere all’imponibile […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.