Nonno Libero patrimonio dell’Unesco. Il vicepremier Luigi Di Maio sintetizza così la nomina di Lino Banfi alla Commissione italiana per l’Unesco, presentandolo talmente in pompa magna che ieri mattina sembrava che l’attore pugliese fosse diventato il rappresentate italiano presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura. Ovviamente non è così: quel […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Pochi ricchi, tanti poveri! Strano… ogni anno torna la stessa classifica

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Franzaroli

next