Assunzioni clientelari all’Ama, ora c’è chi spera nel reintegro

Assunzioni clientelari all’Ama, ora c’è chi spera nel reintegro

Dopo la sentenza della Corte dei Conti che ha assolto Franco Panzironi, accusato di un danno erariale di 1,7 milioni di euro, ora i licenziati della Parentopoli romana sperano nel reintegro. Dei 38 lavoratori assunti fra il 2008 e il 2009 dall’allora amministratore delegato di Ama Spa – la società che raccoglie i rifiuti nella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.