Era già arduo capire perché Nicola Zingaretti volesse fare il segretario del Pd, visto che considera il partito un handicap tale da nasconderne il nome nel listone unico anti-populista proposto da Carlo Calenda per le europee. Ma dopo aver letto il suo manifesto economico pubblicato ieri sul Corriere della Sera l’ambizione del governatore del Lazio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Più precari assunti: da Nord-Est parte il ritorno del posto fisso

prev
Articolo Successivo

Tiziano all’ex operaio: “Via, faccia di merda”

next