Leggendo, poco tempo fa, il magnifico libro di Stefan Zweig, Il mondo di ieri, rievocazione dell’Austria felix, mi è capitato di evidenziare un periodo particolarmente significativo, anche perché tranquillamente applicabile alla letteratura di oggi: “Solo un libro che riesca a mantenere pagina dopo pagina lo stesso livello di tensione narrativa, di attenzione, trascinandomi col fiato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Omicidi nella favela di San Paolo: senza speranze il Brasile povero di Bolsonaro

prev
Articolo Successivo

Dai bozzetti ai film: Pixar “Inside Out”

next