Che succede quando il set di uno scalcagnato sceneggiato televisivo sugli zombie viene assalito da veri zombie? Succede un instant cult, un low low budget da appena 20 mila dollari capace di incassarne 20 milioni nel solo Giappone: Zombie contro Zombie, titolo internazionale One Cut of the Dead, scritto, diretto e montato dall’esordiente nipponico classe […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Da Eco a Pirandello, da PPP a Croce: ecco dove scovarli

prev
Articolo Successivo

Claudio Bisio sarà di nuovo “presidente” (ma a Torino)

next