Paradossi

La legittima difesa in Senato. Molti tweet per 2 casi l’anno

Il testo caro alla Lega va in discussione veicolato dagli hashtag di Salvini, ma i dati del ministero smascherano la propaganda: nei tribunali quel reato praticamente non esiste

Di Ilaria Proietti
7 Ottobre 2018

Ora la battaglia si sposterà dai social al Senato, dove – a partire dal 23 ottobre – il testo coordinato delle proposte di legge sulla legittima difesa su cui la Lega fa pressing sbarcherà in aula. Prima, entro mercoledì, dovranno essere presentati gli emendamenti in commissione Giustizia: le opposizioni hanno chiesto più tempo e un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.