“Non c’è un provvedimento che vieta lo sbarco. La procedura regolamentare prevede che le navi con migranti a bordo chiedano l’indicazione del porto di sbarco al ministero dell’Interno: questa indicazione non è ancora stata data alla nave Diciotti, che infatti non è ancora propriamente in porto ma è ormeggiata alla banchina di transito del porto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il pm alla Guardia costiera “Chi ordinò di trattenerli?”

prev
Articolo Successivo

Da otto giorni nella tendopoli a prua: un tubo per lavarsi e due bagni in 150

next