C’era una volta la rottamazione e la politica. Oggi c’è la ricerca di occupazioni prestigiose e ben retribuite. E la voglia, non più repressa, di godersi la vita. È la “second life” di Matteo Renzi quella dopo il 4 marzo. Che genera una domanda: dove prende i soldi per pagare la villa da 1,3 milioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mediaset vs. Europa 7: ultimo atto (con aiutino)

prev
Articolo Successivo

La tentazione di Scafarto: diventare assessore

next