“Loro” in pole positionai Nastri d’Argento. Il Sindacato dei giornalisti cinematografici considera il dittico berlusconiano di Paolo Sorrentino un singolo e gli attribuisce 12 nomination: film, regia, produttore, sceneggiatura, attore protagonista (Toni Servillo) e non (Riccardo Scamarcio), attrice protagonista (Elena Sofia Ricci) e non (Kasia Smutniak), fotografia, costumi, montaggio, colonna sonora. Premiazione il 30 giugno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Ci hanno rubato parole importanti Le recuperiamo con la musica”

prev
Articolo Successivo

ESCLUSIVO: l’accordo segreto tra Merkel, Salvini e Di Maio

next