La segnalazione alla Procura di Roma sulla vicenda che ha travolto il giudice costituzionale, Nicolò Zanon, è partita dall’interno della Corte Costituzionale. Da piazza del Quirinale è arrivata la segnalazione che racconta di un carabiniere con il ruolo di autista e dell’abitudine di accompagnare la moglie del giurista in auto a Roma e in due […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le pressioni dell’uomo Bnl sulle società del Campidoglio

prev
Articolo Successivo

Autostrade, con i soldi dei pedaggi italiani Benetton si prende la Spagna

next