Luigi Einaudi fu governatore della Banca d’Italia e presidente della Repubblica senza mai manifestare inclinazioni grilline. Eppure fu lui a definire l’Ordine dei giornalisti “un comico nonsenso” e “un istituto assurdo e ridicolo, moralmente uno strumento di schiavitù”. L’Italia è uno dei pochissimi Paesi ad avere l’Ordine dei giornalisti, e da decenni ci si accapiglia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fuga dal Pd, stavolta il voto all’estero premierà B. e soci

prev
Articolo Successivo

“Sexy corsi, via Bellomo”. Solo un no alla cacciata

next