“Sino a quando sono stato procuratore della Repubblica di Napoli posso dire che non vi sono state violazioni del dovere di riserbo da parte di Woodcock con la stampa e non vi è stata alcuna tensione tra le procure di Napoli e Napoli e Roma. E in relazione alla mancata iscrizione di Filippo Vannoni, a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Guai, disastri e grandi affari con il vizietto dell’insider…

prev
Articolo Successivo

Fatto a mano di Natangelo

next