“E l’angelo diede l’annunzio ai pastori dormienti?”. Ma dove sono finiti i pastori? Oscurato dal fondamentale dibattito su “Spelacchio”, l’albero laico-grillino della Capitale, c’è un altro pezzo di Roma, di osservanza cattolica, che si accapiglia da settimane sul presepe allestito in piazza san Pietro. Colpa di un corpo nudo, ben scolpito, al punto da apparire […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Le carte sul gasdotto devono essere pubbliche”: il Tar dà ragione ai cittadini

prev
Articolo Successivo

Come sta? Risponde “bene” e perde i diritti

next