Almaviva non ne vuole proprio sapere: i dipendenti licenziati un anno fa e reintegrati dal Tribunale il 16 novembre non riavranno il loro originario posto a Roma. Tre giorni fa, una nuova pronuncia dei giudici ha annullato lo spostamento a Catania di quei lavoratori. La scelta, disposta dal colosso dei call center subito dopo la riassunzione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Autostrade, Delrio ci spieghi i rincari più assurdi di sempre

prev
Articolo Successivo

Nuccio, il cervello e gli occhi dentro il cuore delle notizie

next