Il decreto della Regione veneta con cui veniva concessa una moratoria di due anni per la presentazione della documentazione vaccinale da parte dei genitori dei bambini da zero a sei anni, “è stato temporaneamente sospeso e non revocato dal dirigente onde evitare dispendiosi e defatiganti contenziosi in sede giudiziaria”. È lo stesso presidente del Veneto, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Hanno migliorato la politica, ma il vaffa non funziona più

prev
Articolo Successivo

Firenze, due studentesse americane denunciano: “Violentate dai carabinieri”

next