Non parte sotto i migliori auspici l’ambigua missione navale italiana “a sostegno e protezione della guardia costiera libica”: per il momento il contingente consiste in un pattugliatore classe Comandanti e una nave da trasporto classe Gorgona. L’uomo forte della Libia, il generale cirenaico Khalifa Haftar sostenuto da Parigi, ha minacciato l’Italia, e a quanto pare non […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Partono le navi italiane con l’incognita dei libici

prev
Articolo Successivo

Fincantieri-Stx, nessun accordo al vertice di Roma

next