Astice, cipolla croccante e datterini gialli. Calamari, zucca arrostita e zafferano. Tortino al cioccolato caldo, dal cuore morbido. No, non è un menù per clienti di un ristorante stellato, ma sono alcuni dei piatti contenuti in un libro di ricette speciale, pensato per palati speciali: quello dei malati di Sclerosi laterale amiotrofica, la Sla, così […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Le Pen, operazione lifting: così parte la caccia ai poteri forti

prev
Articolo Successivo

“Un giorno B. mi palpò le tasche: ‘Nascondi bimbi? Non sei comunista, tu?’”

next