Avolte arrivano le infilate. Che scuotono il pensiero e rimestano gli interrogativi. Un’autogestione in un liceo-bene del centro di Milano. Un gruppo di ragazze (più un ragazzo) liceali in esperienza di scuola-lavoro. Un’assemblea di scuole superiori in Valtellina. Un laboratorio universitario su etica pubblica e spirito dei tempi. Tre giorni e si è costretti a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“I fiori sono morti, il lustro pure. Sono rimasti i cafoni”

prev
Articolo Successivo

Per crescere non si può essere una “minchia di mare”

next