Da sempre le Olimpiadi sono il risultato del rapporto più o meno riuscito tra il contenuto e il contenitore: intendo ovviamente i Giochi e la città che li ospita. Vale a maggior ragione anche per le gare della prossima settimana, l’ombra smisurata del doping che le oscura, in attesa che gli atleti impegnati in pista, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La discarica chiusa e l’alternativa mai trovata: tre anni di monnezza Capitale

prev
Articolo Successivo

Laboratorio Antidoping, controlli a porte girevoli

next