Com’è l’amore a quattordici anni? Assoluto, misterioso e travolgente, non conosce barriere ed è per sempre, com’è l’amore della non ancora quattordicenne Giulietta. All’epoca di Shakespeare, come nella Verona rinascimentale rievocata nel dramma, le ragazze in questa età della piena adolescenza si sposavano, spesso tramite matrimoni combinati con adulti se non addirittura con anziani. Ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Salah, cella d’oro-scandalo: quattro vani con palestra

prev
Articolo Successivo

“Non faccio film per un club di amici, ora scrivo una follia”

next