Uccisa a ventidue anni da un ex fidanzato geloso. Un copione che si ripete identico salvo generare questa volta ancora maggiore stupore e orrore: perché Sara Di Pietrantonio non è stata strangolata o accoltellata, ma bruciata viva. Eppure la cronaca dei fatti non ci spiegherà mai perché Sara, e tutte le altre, sono state uccise. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Vignetta Beppe Mora

prev
Articolo Successivo

Ma se ti picchia Johnny Depp la pazza sei tu

next