La sensazione che ha chi legge Fine del carabiniere a cavallo(Adelphi), raccolta di scritti di Leonardo Sciascia tra il ’55 e l’89 a cura di Paolo Squillacioti, è quella di chi assiste a un esperimento scientifico trasformato in esibizione atletica temeraria, tra il varo di una mongolfiera e il lancio di unospace shuttle. La prosa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Reporter esteri a proprie spese, quelli che suppliscono alla disinformazione

prev
Articolo Successivo

Facce di casta

next