Era il suo pallino, il totem che rappresentava l’innovazione politica del Movimento, della democrazia partecipata grazie alla Rete. Tra le molte eredità che Gianroberto Casaleggio lascia al M5s c’è anche questo: il sistema operativo a 5Stelle di cui lo stesso Casaleggio ha scelto il nome molto evocativo: Rousseau. Filosofo che lo stesso guru 5Stelle definiva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)