Non è uno stop voluto dal governo ma di stop, in effetti, si è trattato: i pagamenti alle vittime di mafia previsti dal fondo 512 sono stati bloccati nel novembre scorso per alcuni “dubbi interpretativi nell’applicazione della legge” sollevati dal commissario del fondo in una nota al Consiglio di Stato, come ha ammesso il sottosegretario […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Rai, un Tg3 senza politica e un manager ex Generali

prev
Articolo Successivo

Ultima sfida politica: “Metterci la faccia”

next