La nomina

007, la rete occulta di Carrai: soldi all’estero e faccendieri

Sicurezza informatica - Renzi va al Colle per difendere l’incarico di “Marchino” alla cyber security. Dietro di lui banchieri e costruttori. Denaro in Lussemburgo e da Israele

21 Marzo 2016

Il premier Matteo Renzi oggi salirà al Colle per confrontarsi con il Capo dello Stato sulle nomine dei vertici militari. La partita delle nomine è fondamentale, per sbloccare la casella a cui tiene di più, quella dell’intelligence informatica, destinata a Marco Carrai. L’incarico potrebbe essere ufficializzato già in giornata. Ma chi c’è dietro Carrai? Quali […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.