/ di

Giorgio Meletti Giorgio Meletti

Giorgio Meletti

Giornalista

Sono nato a Cagliari. Mi sono laureato in storia all’Università di Pisa. Vivo a Roma, dove attualmente scrivo per «Il Fatto Quotidiano». Da venticinque anni giornalista specializzato in economia, ho lavorato per «La Nazione», «Paese Sera», «Il SecoloXIX», «Fortune», «Il Mondo» prima di fermarmi per dieci anni al «Corriere della Sera», dove mi sono occupato in prevalenza dell’industria pubblica e degli incroci tra economia e politica. Successivamente ho guidato la redazione economica del Tg La7. Ho insegnato «Economia e gestione delle imprese» come professore a contratto all’Università di Pisa. Ho curato con Luca De Biase Bidone.com, storia della bolla Internet all’italiana, pubblicato nel 2001 da Fazi. Con Gianni Dragoni ho firmato per Chiarelettere La paga dei padroni (2008).

Articoli Premium di Giorgio Meletti

Il Fatto Economico - 29 novembre 2017

Prestito sociale, Sposetti vuole cambiare la legge e salvare le banche illegali delle Coop

“La materia è complicata, qui sei dentro la storia del Novecento”. Il senatore del Pd Ugo Sposetti vola alto e non ha tempo di spiegare l’emendamento 29.0.24 alla legge di Bilancio approvato in commissione. Se confermato dai voti in aula, ribalterà il codice civile in favore dei soci delle cooperative. In realtà chiunque, anche senza […]
Commenti - 26 novembre 2017

Sciopero Amazon, i nostalgici di Bava Beccaris

Lo sciopero dei lavoratori di Amazon proprio in occasione (ohibò) del sacro Black Friday illumina l’involuzione della discussione pubblica sulle condizioni del lavoro e della società. Fatevi un giro sui social network. Su Twitter un noto giornalista si è così congratulato sui dipendenti di Jeff Bezos, uno degli uomini più ricchi del mondo: “Andrebbero fucilati”. […]
Economia - 25 novembre 2017

La Boschi ha un problema. Casini chiamerà Ghizzoni

Ieri Pier Ferdinando Casini ha dato un segnale netto: non vuole, o non può, fare il cane da guardia dei renziani nella Commissione d’inchiesta sulle banche che presiede. Così ha dato mandato ai suoi legali di avviare una causa civile per risarcimento danni nei confronti del quotidiano Libero, che ha titolato in prima pagina “Casini […]
Commenti - 22 novembre 2017

Caccia alle fonti dei cronisti. Libertà di stampa in pericolo

Una serie di decisioni illegittime di diverse procure della Repubblica stanno di fatto abrogando il segreto professionale dei giornalisti. Basta il semplice sospetto di una minima violazione di segreto d’ufficio e scatta la perquisizione per scoprire le fonti del giornalista. È una pratica più volte censurata dalla Cassazione e ancor più energicamente condannata da norme […]
Commenti - 19 novembre 2017

L’Alitalia, gli appalti e Cantone trattato come un opinionista

Ha fatto bene il ministro dei Trasporti Graziano Delrio a rassicurarci sul futuro di Alitalia. Contribuenti #statesereni, il governo non prenderà decisioni affrettate, continuerete voi a ripianare le perdite a tempo indeterminato. Delrio parla come Geppetto alle prese col pezzo di legno: “Lavoriamo per fare le cose fatte bene, ma non vogliamo avere troppa fretta, […]
Economia - 17 novembre 2017

Bankitalia nei guai sui pasticci fatti per coprire Zonin

In apparenza si tratta del solito pasticcio tra burocrati della Consob e della Bankitalia, risalente a otto anni fa. Eppure il giallo dello scambio di lettere tra le due vigilanze dell’ottobre 2009 peserà molto nella risposta alla madre di tutte le domande: sulla Popolare di Vicenza, che il presidente Gianni Zonin guidava verso il baratro, […]
Economia - 16 novembre 2017

Open Fiber, Pompei via: ombre sulla consulenza

La scelta di Carlo Calenda è arrivata già nel luglio scorso, dopo una tesa riunione. Nello studio del ministro dello Sviluppo economico c’erano il presidente di Open Fiber Franco Bassanini e i due azionisti al 50 per cento della società per la fibra ottica, l’ad dell’Enel Francesco Starace e il presidente della Cassa Depositi e […]
Commenti - 12 novembre 2017

Il fuoripostismo, fase suprema del capitalismo

Alessandro Profumo è arrivato a 60 anni facendo il banchiere e il premier Paolo Gentiloni lo ha giudicato l’uomo giusto per rimettere in sesto la Finmeccanica, una fabbrica di armi. Una decisione sbagliata ma non stravagante perché perpetua una delle perversioni che hanno minato il capitalismo italiano. Nell’industria pubblica come in quella privata, il criterio […]
Economia - 10 novembre 2017

“Consob non informata”. La Caporetto di Bankitalia

A cento anni dall’originale la Banca d’Italia ha avuto ieri la sua Caporetto e il capo della Vigilanza Carmelo Barbagallo è stato il suo Cadorna. Dopo mesi di sprezzante rivendicazione dell’infallibilità della Banca d’Italia, di ostinata derubricazione a “polemica giornalistica” di ogni critica, di assimilazione di qualsiasi dubbio ad aggressione in malafede alla sacra indipendenza […]
Il Fatto Economico - 8 novembre 2017

In commissione banche si spara sul pianista Padoan

La notte tra il 25 e il 26 giugno scorsi è successo di tutto. Fabrizio Viola e gli altri quattro liquidatori di Popolare Vicenza (Giustino Di Cecco e Claudio Ferrario) e Veneto Banca (Alessandro Leproux e Giuliana Scognamiglio) in pochi minuti sono stati nominati e hanno firmato il contratto di vendita a Intesa Sanpaolo delle […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×