Uranio, sarà risarcita la famiglia del soldato che sfidò Mattarella

Uranio, sarà risarcita la famiglia del soldato che sfidò Mattarella

Il tribunale civile di Roma ha condannato il ministero della Difesa a risarcire con 640 mila euro i familiari di Corrado Di Giacobbe, caporalmaggiore degli alpini, morto nel 2001 per un linfoma di Hodgkin, a soli 25 anni, dopo aver preso parte alle missioni nelle zone della ex Jugoslavia colpite da bombardamenti all’uranio impoverito. “Un’impietosa, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.