Un mese di Davide al potere: mosse e nomine

Casaleggio jr - All’associazione Rousseau arrivano i falchi Borrelli e Rugani. Fuori il “nemico” emiliano

La linea dura dell’erede. Quello che caccia in un amen Federico Pizzarotti, il nemico tra i nemici per il padre, e pazienza per i dubbiosi. Che nomina due fedelissimi ai vertici di Rousseau, senza informare prima (quasi) nessuno. Che convoca candidati, rassicura falchi agitati, custodisce l’ortodossia a 5 Stelle. In un mese e qualche ora […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.