Trump davvero contro tutti riduce anche la paga all’Onu

Dopo il voto contro la decisione di spostare l’ambasciata statunitense a Gerusalemme, l’inefficienza delle Nazioni Unite è finita nel mirino del presidente
Trump davvero contro tutti riduce anche la paga all’Onu

Prima minacciate, poi ‘promesse’, le ritorsioni degli Usa allo schiaffo dell’Onu non si fanno attendere: Washington decide di tagliare di 285 milioni di dollari il proprio contributo al bilancio delle Nazioni Unite per il biennio 2018/’19. E Nikki Haley, la rappresentante di Trump al Palazzo di Vetro, afferma: “Non consentiremo più che ci si approfitti […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.