Sully, il nuovo americano di Clint. Un eroe contro la burocrazia

La storia è il Miracolo sull’Hudson del 2009: l’ammaraggio del volo U.S. Airways 1549 sul gelido fiume a New York dopo il grippaggio dei motori
Sully, il nuovo americano di Clint. Un eroe contro la burocrazia

Mentre tutta Hollywood sosteneva la Clinton, lui guardava al Paese reale, si scagliava contro la pussy-generation, ovvero le fighette del politicamente corretto, e dichiarava che avrebbe votato Trump. Anche Michael Moore, che ha messo per iscritto e per esteso le ragioni della probabile vittoria di The Donald, ha preso il polso all’America profonda, ma a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.