Stefano Torre, l’uomo “bionico” di (e per) Piacenza

Stefano Torre ha 52 anni e si candida provocatoriamente come sindaco a Piacenza. Per avere un po’ di spazio mediatico si fa persino intervistare da Cruciani, che reputa impossibile una sua performance superiore a 500 voti. Infatti ne prende 1800, toccando un clamoroso 4,28%. Non viene eletto per una settantina di voti: Piacenza ha perso […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.