“Se lo racconti, per te sarà peggio”. Minacciato e deriso. “Sei un frocio”

“Se lo racconti, per te sarà peggio”. Minacciato e deriso. “Sei un frocio”

Rocco (nome di fantasia) ha 12 anni: è vittima di bullismo sin dalla prima media in una scuola dell’hinterland milanese. Arriva al centro del Polo Pediatrico Fatebenefratelli Sacco di Milano perché i genitori si accorgono che si procura dei tagli sulle braccia e non sanno spiegarsi il motivo. Dice che i tagli fanno meno male […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.