Salvini, le mani sui migranti: “Meno fondi all’accoglienza”

L’insediamento - Il neo ministro prende possesso dei dossier a cui è più interessato: “Cinque miliardi sono troppi, li taglio”. E insiste sui rimpatri
Salvini, le mani sui migranti: “Meno fondi all’accoglienza”

Ora non basta più gridare “a casa loro” e twittare indignato contro i migranti. Ora c’è da “studiare i dossier” come ha detto ieri Matteo Salvini. Il neoministro ha giurato, ha battibeccato con Graziano Delrio rigettando l’epiteto di “neofascista”, è stato acclamato, ha messo il sigillo al primo Consiglio dei ministri con la proroga dello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.