Regeni, ultimo schiaffo d’Egitto. “Una rapina, ecco le prove”

“I documenti del ricercatore in casa della sorella di uno dei banditi, tutti uccisi” Nessuno ci crede. Renzi chiama la famiglia, che pretende “fermezza”

Alla fine è stato scacco matto. L’Egitto tenta di risolvere il caso dell’omicidio di Giulio Regeni riconducendo il movente alla iniziale pista investigativa: quella della criminalità locale. Dopo una riunione durata fino a tarda notte con il team di investigatori italiani al Cairo, gli inquirenti egiziani ieri hanno messo sul tavolo ciò che più si […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.