Quanto sono divertenti gli insospettabili classici

Gli italianisti a convegno sulle forme del comico Tre giorni per scoprire che si può ridere anche con i grandi scrittori
Quanto sono divertenti gli insospettabili classici

“Che il riso sia proprio dell’uomo è segno del nostro limite di peccatori” dice Jorge alla fine del Nome della rosa. Qui di seguito, siete avvertiti, peccheremo molto: siamo stati a Firenze, dove si è appena svolto il convegno degli italianisti, dal titolo “Le forme del comico”. Quale modo migliore per concludere idealmente l’estate che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.