Quanta nostalgia per Keanu quando era (davvero) Keanu

Sfigurato dalla chirurgia estetica – come la protagonista femminile Renée Zellweger –, in “Una doppia verità” Reeves è irriconoscibile anche come attore
Quanta nostalgia per Keanu quando era (davvero) Keanu

In fondo è rimasto lì, al 2003, al dittico Matrix Reloaded e Revolutions. Meglio, a quel Neo che nel 1999, sotto la direzione degli ex fratelli e ora sorelle Wachowski, gli diede imperitura gloria nell’originario Matrix. Schivava perfino i proiettili, allora, non l’abbraccio collettivo del nostro immaginario: Keanu Reeves, sangue meticcio, nome hawaiano da film […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.