Prove tecniche di accordone: qualche modifica e poi si vota

Intesa Pd e M5S per ridurre i collegi uninominali (portando al 60% la percentuale di pre-scelti) e limitare a due le pluricandidature: Forza Italia, però, non è d’accordo
Prove tecniche di accordone: qualche modifica e poi si vota

C’è l’accordo su quasi tutto, grazie alle larghe e anomale intese. Anche se si balla un po’ sulle pluricandidature. Su quasi tutto ma non sul voto disgiunto e quindi non sarà una vera legge elettorale “tedesca”. Eccolo, il primo abbozzo d’intesa tra il M5s e il riesumato Nazareno, Pd più Forza Italia, e in aggiunta […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.